Documentario di una TV sudcoreana conferma che il prelievo forzato di organi è ancora in corso in Cina

Recente documentario prodotto dalla sud coreana Chosun TV (2017) esplora il dilemma etico che i coreani si trovano ad affrontare sui trapianti d’organo. Il film spiega che solo il 10 per cento dei 32.000 coreani che attualmente sono in attesa di un organo lo potranno ricevere. Dal momento che la Corea del Sud ha bassi tassi di donazione volontaria di organi, molti coreani scelgono di evitare i cinque anni di attesa per un trapianto di rene e approfittano invece dei brevi tempi di attesa e del facile accesso agli organi negli ospedali cinesi.

Il team del “Investigative Report 7” si è recato in un ospedale senza nome a Tianjin, in Cina, con i documenti medici di un uomo coreano che aveva bisogno di un rene per informarsi su come ottenere un organo per lui.

© Copyrights della Chosun TV